____________________________________________________________________________________________________________________

Indice

matita Prima Pagina
matita Presentazione
matita Quarta F
matita Quinta F
matita Seconda F
matita Terza F
matita Antologia poetica
matita Recensioni
matita Contatti
matita Archivio
Kurt Vonnegut, Mattatoio n. 5 o La crociata dei bambini, Milano Feltrinelli 20087, pp. 196 € 7.00

«Vuoi scrivere un romanzo contro la guerra? Sarebbe come voler scrivere un romanzo contro i ghiacciai!» Così disse un disincantato amico all'autore di questo libro, quando iniziò a lavorarci nel 1967. Ora che sappiamo che anche le cose più gigantesche ed apparentemente inarrestabili (come i ghiacciai, appunto) possono scomparire a causa del riscaldamento globale, quell'affermazione sembra meno saggia e poggiata sul buon senso: forse la guerra può essere fermata, come purtroppo lo sono i ghiacciai.

Il punto d'avvio per il romanzo, come pure per il titolo, è posto da un'esperienza personale dell'autore: egli era prigioniero a Dresda, allora bellissima città della Germania orientale, quando essa fu sottoposta al più pesante bombardamento non-nucleare della Seconda Guerra mondiale. Una tempesta di fuoco, un turbine di spezzoni incendiari ed esplosivi che dal quale riuscì a sopravvivere perché era stato assegnato al lavoro obbligato in uno dei grandi mattatoi sotterranei della città. Il romanzo mescola i ricordi di quella tragedia con elementi di fantascienza, dischi volanti, viaggi nel tempo, alieni verdi, ospedali militari, considerazioni sulle religioni, le Nazioni, le crociate.

Um libro paradossale e semiserio, comico e visionario, che non per nulla fu pubblicato nel 1968, anno mitico quant'altri mai.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sul bombardamento di Dresda vedi anche quest'altra mia recensione:

Licenza Creative Commons
This opera is licensed under a
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.